thanx givin

22/11/2007 at 10:33 pm

si fa notte, il freddo mi invita a cercare rifugio sotto le coperte la mente torna al 1983.
Un inverno gelido, il primo in america, tutto freddo e ghiaccio le masserizie ancora bloccate dal traffico di castagne verso gli stati uniti.

una famiglia di italiani sta cercando di conoscere quel mondo così strano e sconosciuto, ancora non possono andare nella villetta che chiameranno casa.
Tutto attorno a loro è festa, la festa che tutti gli americani passano in famiglia un grande tacchino, parenti serpenti e poi ovviamnte il football in tv da godere panza al vento sdraiati sul divano.

Tutto è chiuso, la famiglia cerca di trovare il calor di casa in una stanza d’albergo un televisore come focolare.
Non sarbbe difficile quando ci sono i sorrisi e ce l’è amore c’è tutto solo che quando manca un luogo dove consumare il rancio e cose si fanno più tristi.
Il ristorante  dell’albergo chiuso, la mattina colazione da da dennys … dopo lunga ricerca pranzo da dennys per la cena erano anchle disposti di andare da mac donalds ma nella giornata della festa della famiglia americana era chiuso anche il simbolo deldell’albsergoa l’america nel mondo e quindi cena.

negli anni seguenti, la famiglia ha festeggiato il giorno del ringraziamento a casa mangiando all’italiana il tacchino formato gigante troppo per i 3 membri del focolare e senza dubbio senza football nfl in tv, il milan unico football considerato allora dal pià giovine dei tre … e le maggiori risate arrivano ancora oggi pensando ai 3 pasti consumati da dennys